Doppio movimento - Andrea Aquilanti

Accademia di Belle Arti di Carrara/ Carrara Marble Weeks 2016 - Ingresso Libero da giovedž a domenica 19.30- 23.30
venerdž 24 GIUGNO - domenica 11 SETTEMBRE
Ore Dal giovedž alla domenica 19.30/23.30
 
In occasione dell’edizione Marble Weeks 2016, l’Accademia di Belle Arti di Carrara propone un’esposizione di Andrea Aquilanti, curata da Lucilla Meloni. L’artista, che nella 56° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia del 2015 era tra gli invitati al Padiglione Italia, espone per la prima volta a Carrara.

Una sala dell’ex Ospedale San Giacomo, connotata da arcate e volte, è stata trasformata da Aquilanti in un ambiente caleidoscopico, dove le strutture architettoniche sono moltiplicate, la realtà sembra smaterializzata e le sagome degli spettatori, dalle dimensioni alterate, appaiono sulle pareti. In questo gioco di artificio l’osservatore non solo è proiettato all’interno dell’immagine, ma con il suo movimento, frapponendosi al proiettore e interrompendo la sorgente di luce, svela il disegno murale che restituisce la stessa immagine videoproiettata. All’entrata, invece, è accolto da una scultura in parte colorata, di cui, sul muro, è ritratta l’effigie dipinta. Questo dipinto, eseguito dall’artista lavorando sulla proiezione della scultura, viene a sua volta riproiettato sulla scultura stessa, così da colorarla. 

In questo doppio movimento in cui si mescolano verità e finzione, anche l’osservatore, ripreso da una videocamera in diretta, entra nell’opera, dalle sembianze mutevoli. Partendo, come di consueto, dalle suggestioni offerte dal contesto in cui opera, Aquilanti crea un universo visuale fantasmatico, tra immagine e immaginazione, tra realtà e rappresentazione, tra visibile e invisibile. 

La pittura e i disegni sono realizzati con l’ausilio di alcuni allievi dell’Accademia iscritti al Corso di Pittura. Il catalogo, pubblicato da ETS con testi di Lucilla Meloni e di Daniela Lancioni, documenta le opere esposte e le fasi di lavoro.   

Andrea Aquilanti nasce nel 1960 a Roma, dove vive e lavora. Tra le ultime esposizioni si ricordano Codice Italia, Padiglione Italia, 56. Esposizione Internazionale d’Arte, La Biennale di Venezia, Tese delle Vergini all’Arsenale, Venezia. L’arte contemporanea per Dynamo Camp , a cura di Graziano Menolascina, Macro Testaccio La Pelanda, Roma Post Classici. La ripresa dell’antico nell’arte contemporanea italiana , 2013, Foro Romano Palatino (Roma). Ritratto di una città #2. Arte a Roma 1960-2001, 2013 , MACRO – Macro Museo d’arte contemporanea di Roma (Roma). Sempre nel 2013 ha inoltre partecipato alla 5th Beijing International Art Biennale, National Art Museum of China di Pechino (Cina).
Promosso da
Marble Weeks App
Regione Toscana
Camera di Commercio Massa-Carrara
Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara
GooglePlay
Organizzato da
Con il contributo di
Media Partners
Comune di carrara
AMIA Spa
ERP Massa Carrara Spa
Accademia Belle Arti Carrara
IGERS